Home Carambola Risultati Poule Finale Torneo Grande Slam 2013 Carambola 3 sponde – 8/9 giugno
0

Risultati Poule Finale Torneo Grande Slam 2013 Carambola 3 sponde – 8/9 giugno

3
0

Il caso curiosamente ha voluto che i vincitori della poule finale del Grande Slam fossero gli stessi della prima tappa: Sebastiano Ruocco vincitore ed Emilio Cascone al secondo posto: tutto finisce così come era iniziato.

 

I migliori 16 della classifica finale a punti, dopo 6 gare, si sono ritrovati nella sala biliardi The Cathedral Club di Roma, Via Alessandria, 74, per disputare questi che potremmo definire i Master del 1° Grande Slam.

 

Scorrendo la lista completa dei partecipanti troviamo molti nuovi campioni appena usciti dal Campionato Italiano Assoluto di Battipaglia, svoltosi pochi giorni fa; hanno partecipato fra gli altri Andrea Bitetti vicecampione italiano di 1° categoria, Stefano Malacrita campione italiano di 2° categoria e Giulio Di Graci, campione italiano di 3° categoria; di seguito la lista completa in ordine di entrata a cura di Roberto Garofalo:

 

1- Sebastiano Ruocco di Gragnano (NA) (classe 1967-46 anni). 1° nella 3° tappa del GS media 0,946; miglior risultato: 3° al CAI del 2011(CA); 6° al CAI del 2013 (0,832).

2- Andrea Bitetti di Catania (1982-31 anni) 1° nella 2° tappa del GS,0,898; Vicecampione italiano 1° ctg 2013 con 0,895.

3- Giuseppe De Franceschi di Roma (1962-51 anni) 1° nella 4° tappa del GS con 0,739- 6° al CAI 2013 in 2° cat. con 0,542.

4- Tiziano Scaramuzzi di Bari (1975-38 anni) 1° nella 6° tappa del GS con 0,722.

5- Emilio Cascone di Napoli (1968-45 anni) 1° nella 5° tappa GS con 0,633; 13° al CAI 2013 con 0,596.

6- Biagio Buzzanga di Catania (1963-50 anni); 2 prove effettuate del GS con 0,712.

7- Roberto Garofalo di Roma (1944-69 anni) 5 prove del GS con 0,663; 12° al CAI 2013 con 0,613.

8- Giuseppe Ursino di Roma (1953-60 anni) 2 prove del GS fatte con 0,590 di media; categoria Master di Stecca.

9- Stefano Ponti di Foligno (PG) (1974-39 anni) media GS 0,578; 4° al CAI 2013 in 2° cat. con 0,658.

10- Ciro Ruocco di Gragnano (NA) (1993-20 anni) media GS 0,535. 7° al CAI 2013 in 2° cat. 3° al CAI 2013 nella cat. Juniores con 0,613.

11- Stefano Malacrita di Roma (1970-43 anni) ha fatto tutte le tappe del Gs con media finale di 0,532 Campione italiano in carica di 2° ctg al CAI 2013.

12- Giulio Di Graci di Roma (1970-43 anni) ha fatto tutte le tappe del GS con media di 0,503; Campione italiano in carica di 3° categoria al CAI 2013 dopo aver conquistato lo stesso titolo l’anno scorso a Canicattì.

13- Raffaele Mansi di Trani (1983-30 anni) media del GS 0,500.

14- Roberto Basili di Roma(1944-69 anni) media GS 0,437, 14° al CAI 2012 di Canicattì.

15- Alvise Pitoni di Rieti (1948-65 anni) media GS 0,378- 13° class. CAI 2013 in 3° ctg con 0,233.

16- Oreste di Zazzo di Cassino (FR) (1972-42 anni) media GS 0,341- 21° class al CAI 2011 di Cagliari in 3° cat.

 

La gara è stata avvincente, con qualche sorpresa e alcune partite di altissimo livello. Uno dei due favoriti per la vittoria finale, Sebastiano Ruocco, ha dominato la gara, esprimendosi ad un livello che da qualche tempo è in continua crescita. Sebastiano ha fatto registrare la miglior media generale di 1.050 e la miglior media partita sui 25 punti 1.389, sui 30 punti 1.304, con una serie massima da 10 punti e giocando una finale sui 40 punti a media 1.290.

 

L’altro favorito, il vicecampione italiano Andrea Bitetti ha un avvio incerto nei gironi e si classifica soltanto 7°; forse affaticato dalla lunga trasferta autostradale, passa il girone come 2° e trova quindi Ruocco subito nei quarti; i due favoriti danno vita insieme alla più bella e tesa partita del torneo nei quarti di finale, conclusasi 30 a 28 in 23/22 riprese. I due si sono rincorsi sul filo del rasoio per tutta la partita; l’iniziale vantaggio di Bitetti è stato recuperato da Ruocco verso la metà partita con la serie massima da 10 punti che lo ha riportato in vantaggio di 4 punti che sono poi diventati 10 con pochi colpi successivi. Sul punteggio di 25 a 15 alla 16° ripresa, Andrea Bitetti inizia una rimonta tenace che in altrettante pochissime riprese lo riporta a ridosso dell’avversario; avversario che però ha ormai bisogno di troppi pochi punti per concludere la partita e non si farà pregare a lungo, chiudendo alla 23° ripresa dopo 3 colpi a vuoto che permettevano a Bitetti di avvicinarsi molto pericolosamente. Media partita 1.304 quella di Ruocco e 1.273 quella di Bitetti.

 

Secondo classificato Emilio Cascone che dimostra ancora una volta il suo valore arrendendosi soltanto in finale al vincitore che esegue un altro capolavoro arrivando con le prime 10 riprese sul punteggio di 18 a 5 e creando così un vantaggio che verrà mantenuto fino alla fine della partita, nonostante i notevoli sforzi di Cascone.

 

3° classificato Tiziano Scaramuzzi che arriva in queste finali conquistando l’ultimo posto a disposizione con la vittoria nell’ultima tappa, facendolo fruttare al massimo possibile e facendo registrare la seconda miglior serie della giornata di 9 punti; anche lui dovrà arrendersi in semifinale a Ruocco. Stefano Ponti è il 4° classificato, anche lui entra nei 16 finalisti grazie ad un 4° posto in extremis nell’ultima tappa; anche lui riesce a mettere a frutto questa vittoria rischiando di arrivare in semifinale; sulla sua strada trova però un coriaceo Cascone che rimonta e chiude a suo favore un punteggio sfavorevole di 17 a 6 alla 17° ripresa nella semifinale. 5° classificato Biagio Buzzanga che soffre particolarmente un tavolo non ottimale oltre che la lunga trasferta da Catania; Biagio nei quarti di finale incontra il suo avversario Ponti che al contrario si adatta meglio e passa il turno.

 

6° classificato il giovane Ciro Ruocco, reduce da un 3° posto al Campionato Italiano Juniores di Battipaglia, che conferma la sua crescita e le sue potenzialità con una media generale di 0.621. 8° classificato Giuseppe De Franceschi, vincitore della classifica finale a punti delle 6 tappe che fa registrare la 3° migliore media di questo torneo, dopo Ruocco e Bitetti: 0.657. Fra coloro che non hanno passato la fase a gironi e si sono piazzati terzi e quarti nei rispettivi gruppi troviamo, come 9° classificato, Raffaele Mansi, una giovane novità nel panorama carambolistico romano che alla sua prima partecipazione a tornei ufficiali raggiunge una posizione di tutto rispetto. 10° Giuseppe Ursino, categoria Master di Stecca che come dimostra questo risultato è anche un buon carambolista.

 

Buon piazzamento anche per il reatino Alvise Pitoni che si classifica 11° arrivando 3° a sorpresa in un girone molto complicato. All’12° e 13° posto troviamo i due campioni in carica di 2° e 3° categoria Malacrita e Di Graci, che non brillano e non riescono a replicare le buone prestazioni del CAI. Gli ultimi 3 classificati di questi Master del Grande Slam sono Garofalo, Basili e Di Zazzo, che non riescono ad entrare in partita nella fase a gironi, non passando ai quarti di finale e concludendo la classifica di questa parata di campioni.

 

Un ringraziamento particolare è dovuto a Maurizio Porro, Raffaele Mansi e Mauro Rufini per la collaborazione nella gestione dell’evento e per gli arbitraggi nella fase finale.

 

Un caloroso saluto a tutti i partecipanti e concludo queste poche righe con un probabile arrivederci alla prossima stagione per interessanti novità.

 

Stefano Malacrita

 

Risultati completi, tabelloni e statistiche Poule Finale Grande Slam 8/9 Giugno (.pdf)

 

(servizio dal minuto 10:36)
[youtube id=1ssEnpQVNFQ align=center]

 

(3)